1. Home
  2. News

News

...

Andaf Magazine - La Rivista dei Direttori Amministrativi e Finanziari e PRAXI per lo sviluppo manageriale

Da alcuni mesi PRAXI collabora con ANDAF Magazine - La Rivista dei Direttori Amministrativi e Finanziari con una rubrica dal titolo Coaching in Pillole. Lo spazio che ANDAF Magazine ha inteso istituire è dedicato allo sviluppo manageriale del CFO, e a tutti coloro che hanno a cuore la consapevolezza di se stessi come leva di sviluppo professionale.

Ad oggi i contributi di PRAXI sono stati quattro.

Dopo il primo articolo sul Career Management che ha dato il via alla rubrica, il secondo, pubblicato nel numero di luglio 2014, a cura di Elena Caffarena – Partner e Coordinatore Nazionale Sviluppo Risorse Umane e Formazione di PRAXI, si concentra sul concetto di consapevolezza di sè.
Per migliorare e imparare qualcosa in più su di noi è necessario cercare attivamente il feedback, oppure, se non si hanno interlocutori di fiducia, è fondamentale maturare la capacità di osservare e analizzare il contesto. Come fare a darsi un feedback da soli? L'articolo suggerisce alcune strade.

Il concetto di Self Development viene ripreso e approfondito nell’articolo pubblicato nel numero di ottobre 2014, a cura di Cristina Andreoletti – Partner e Responsabile Formazione e Sviluppo della sede PRAXI di Milano.
Come si realizza l’apprendimento sulle competenze manageriali? Con quali strumenti? Riconoscere il proprio stile di apprendimento è il primo passo, e consente di accorciare i tempi di cambiamento e raggiungere risultati progressivi aumentando la motivazione a perseverare nel proprio percorso di autosviluppo.

Nell’ultimo numero di gennaio 2015 Elena Caffarena e Davide Mate - PhD, Psicologo, Psicoterapeuta e Consulente Senior PRAXI propongono invece una riflessione sulla motivazione. Tra fattori motivazionali intrinseci ed estrinseci, gli autori spiegano la motivazione come vera e propria competenza da alimentare, rafforzare e sviluppare secondo la lettura che ne danno gli autori della Self Determination Theory, Edward L. Deci e Richard M. Ryan: una competenza, quella di continuare a motivarsi, sempre più rilevante ed urgente nel contesto instabile e oggettivamente duro in cui viviamo.
 

Valutazione e valorizzazione del patrimonio immobiliare

Milano, 19-20/02/2015

Il moltiplicarsi dei progetti, delle opportunità di spin-off e di valorizzazione immobiliare richiedono ad Amministratori e Manager una non superficiale conoscenza dei criteri e delle metodologie di determinazione dei valori immobiliari, di analisi economico-immobiliare del territorio, di sostenibilità e fattibilità dei progetti di trasformazione.

A partire da un quadro complessivo del tema e da un'analisi delle migliori prassi, il corso si concentra sulle problematiche e le opportunità connesse alla gestione ordinaria e straordinaria del patrimonio immobiliare.

Implementare un sistema di gestione della formazione con le logiche della qualità

Torino, 28-29/01/2015

Da funzione di supporto dei processi di sviluppo delle persone a servizio di consulenza orientato al business e al rafforzamento dell'organizzazione: è questa la nuova sfida cui sono chiamati a rispondere i servizi interni di gestione della formazione.

I principi, le logiche e gli strumenti della qualità rappresentano una base di partenza e, al tempo stesso, un punto di arrivo per accrescere complessivamente le prestazioni del sistema aziendale della formazione, rifocalizzando la missione del servizio, ottimizzando i processi, rivedendo i ruoli e le responsabilità, stabilendo criteri di misurazione e monitoraggio dell'efficacia delle azioni intraprese nel tempo.
 

Ciclo di gestione della formazione

Milano, 14-15/01/2015

Il prossimo appuntamento del nostro percorso dedicato agli Specialisti della Formazione, volto ad approfondire competenze, strumenti e best practice del management della formazione, si concentra sul ciclo di gestione della formazione.

Il corso si focalizza sulle cinque fasi del processo di gestione della formazione: analisi dei bisogni, piano di formazione e budget economico, progettazione, valutazione dei risultati e monitoraggio complessivo.

L'obiettivo è quello di fornire metodologie e strumenti per definire una strategia complessiva che faccia della formazione uno strumento di innovazione organizzativa.
 

Business Plan: valutazione economico-finanziaria di un business

Milano, 14/01/2015

Alla luce delle strategie da adottare, il Business Plan è uno strumento essenziale per presentare in maniera organica ed efficace idee imprenditoriali o nuove opportunità di business, valutandone punti di forza e di debolezza, impatti economici e finanziari, effetti e risultati di un possibile sviluppo e implementazione.

Il corso si focalizza sulle fasi, le informazioni, i dati e le competenze tecniche necessari per la redazione di un business plan, come strumento a supporto di scelte decisionali strategiche.