1. Home
  2. News
  3. Dettaglio News
News

COFFEE BRAIN - Come il cervello reagisce al cambiamento. Tavoli di lavoro per ristorare la mente.

Il 2020 rappresenta certamente un momento di svolta: l’esperienza della distanza, del lavoro da casa, del rientro al lavoro, della percezione di insicurezza, avranno impatti permanenti sul rapporto fra azienda e clienti, fra capi e collaboratori, fra i lavoratori e il proprio ruolo.

Per riflettere insieme su questi cambiamenti, vi invitiamo a partecipare ad un ciclo di 4 tavoli di lavoro di 2 ore caduno, in modalità virtuale, per esplorare il futuro dello sviluppo delle risorse umane, mettendo in comune conoscenze neuroscientifiche, esperienze e modelli per concretizzare nuove strategie e azioni di crescita delle persone in un contesto di incertezza e opportunità.

Anche sulla base delle domande delle organizzazioni con cui lavoriamo, abbiamo identificato i temi chiave che caratterizzano gli incontri:

Martedì 19 maggio ore 14.30-16.30
Come il cervello reagisce al cambiamento? È l’ora delle competenze!

Giovedì 28 maggio ore 14.30-16.30
Come il cervello reagisce al cambiamento? Nuovi approcci di solution finding

Giovedì 4 giugno ore 14.30-16.30
Come il cervello percepisce i messaggi in una condizione di minaccia? Nuovi approcci di comunicazione interna

Mercoledì 10 giugno ore 14.30-16.30
Come il cervello percepisce il tempo in una situazione di minaccia? Nuovi approcci al time management

Per assicurare il confronto, dopo un momento di introduzione, verranno costituiti tavoli di lavoro in sottogruppo per concludere con un momento di confronto e sintesi finale.

Vi aspettiamo per riflettere insieme sul futuro e provare a creare le condizioni favorevoli a cogliere ogni opportunità.

Gli incontri sono a titolo gratuito previa registrazione.


I nostri eventi sono intesi e progettati per consolidare la relazione con i nostri clienti e attivare una rete di aziende interessate ai temi di sviluppo organizzativo sui quali lavoriamo, studiamo, sperimentiamo.
Per questo motivo diamo la priorità a questo tipo di contatti e non possiamo accettare adesioni da professionisti o società che riteniamo operino in linee di business simili alla nostra.